LNI Sulcis al Vuitton Trophy pag. 1 di 3
totale foto:  123  |  pagine:  |  1  |  2  |  3    |  pag. seguente  
Logo Vuitton Junior Trophy 2010
LNI SULCIS al Louis Vuitton Junior Trophy 2010
Screen del sito ufficiale
Silvia Acheri e Andrea Podda sul sito del Vuitton Trophy, fotografati durante la conferenza stampa (con tv e pubblico) assieme agli skipper del Louis Vuitton Trophy a La Maddalena, il 23 maggio 2010

Venti ragazzi tra i 12 e i 14 anni si sono ritrovati sull'isola di La Maddalena per contendersi la possibilità di accedere alla finale del Louis Vuitton Junior Trophy, che verrà disputata il 5 giugno, il giorno prima della finale del Vuitton trophy "dei grandi".

Grandi in tutti i sensi, perché oltre ad essere adulti rappresentano il gotha della vela mondiale.
I partecipanti al trofeo junior
I celebri velisti senior
Parliamo infatti di cognomi come Cayard, Bruni, Barker, Col, Baird, Spithill, Jablonski, Favini, Ainslie e di una lunga lista di altri che sarebbe tanto lunga quanta è l'esperienza dei protagonisti di queste regate. Il Vuitton trophy fa tappa a La Maddalena dopo essere stato a Nizza ed Auckland, e proseguirà poi per Dubai e Hong Kong.

Contemporaneamente ai Round Robin sui Coppa America, con cui i dieci equipaggi dei bigs si sfidano per collezionare punti in vista della finale, l'organizzazione ha previsto il "Louis Vuitton Junior Trophy", regate di flotta per i 40 migliori piccoli velisti provenienti dalle scuole vela di ogni posto ospitante, in questo caso la Sardegna.
Dopo due giornate di qualificazione verrà completata la rosa dei finalisti che si contenderanno la possibilità di salire in uno dei due Coppa America come 18mo membro dell'equipaggio nella finalissima del 6 giugno.
Le barche scelte dall'organizzazione sono gli O'pen Bic, classe che sta prendendo sempre più piede in Sardegna. Due O'pen Bic sono presenti alla LNI Sulcis presso la scuola vela di Porto Pino già dallo scorso anno. Sono barche facili e divertenti, molto apprezzate dai ragazzi come alternativa all'Optimist perchè più pratiche da armare e più veloci. Le prime regate di questa classe in Sardegna sono state disputate a Quartu e a Villasimius, con la partecipazione di molti dei concorrenti di questa prima giornata del Vuitton Trophy, che quindi avevano già avuto modo di conoscersi e studiarsi in mare. Organizzano la regata la sezione LNI di La Maddalena, il Club Nautico locale e il Centro Velico Caprera.

Open Bic
Open Bic
Open Bic
Open Bic


L'appuntamento era per tutti sabato pomeriggio all'Arsenale della Maddalena per armare le barche (nuove di zecca) e fare un'uscita di prova in previsione della regata del giorno successivo.
Tutti i partecipanti alla regata sono stati invitati alla cena offerta presso il Centro Velico Caprera, e molti di loro hanno avuto la possibilità di pernottare gratuitamente nei bungalow della scuola. È stata una bella esperienza, quasi quanto la regata ci rifeiscono alcuni di loro, mentre il giorno successivo tutti assieme ne ricordano alcuni aneddoti. Il giorno successivo un gozzo del CVC ha riaccompagnato i ragazzi al porto dove ognuno di loro ha armato il proprio O'pen Bic per la regata.
Open Bic
Domenica mattina, una volta pronti, i concorrenti sono salpati alla volta del campo di gara. Il punto di partenza é lo scivolo dell'ex Arsenale militare, ora riconvertito in strutture ultramoderne di vetro e acciaio con però un tocco di passato che ricorda le strutture preesistenti.

I rappresentanti della LNI SULCIS sono Andrea Podda e Damiano Gasco. Giacomo "Jack" Gasco e Alessandro Podda, rispettivi fratelli dei due regatanti, hanno dovuto abbandonare il sogno di partecipare alla regata perché fuori età (sotto i 12 anni) ma hanno comunque seguito le regate da molto vicino.
Open Bic
Open Bic
Le tre prove si sono infatti svolte a ridosso dell'Arsenale, con una boa piazzata all'interno del porto, vicino alle banchine da cui le le barche appoggio salpavano per portare i team al campo di gara.
Dal villaggio allestito per gli spettatori, con cuscini, tavolini e megaschermo, si potevano seguire con un paio di binocoli le gesta dei giovani velisti che si incrociavano non troppo lontani. E pochi nodi di vento sono stati sufficienti per permettere alla giuria di far disputare tre belle prove ai nostri eroi.
La prima classificata, Silvia Acheri, si è assicurata la vittoria con tre parziali che non lasciano spazio a dubbi: 1-1-1. Il nostro Andrea dopo una défaillance nella prima prova (quinto) ha centrato due bei secondi posti. Al terzo posto Davide Gerina portacolori della LNI di Villasimius. Damiano Gasco, alla sua prima regata ufficiale, centra l'obiettivo qualificazione con un ottimo settimo posto generale.

Ecco i nomi dei nove qualificati per la finale del 5 giugno:

1 - Silvia Acheri (LNI Cagliari)
2 - Andrea Podda (LNI Sulcis)
3 - Davide Gerina (LNI Villasimius)
4 - Alberto Mereu (YC Quartu)
5 - Clio Cudoni (Sport Club Sardinia)
6 - Maria Cuccu (LNI Villasimius)
7 - Damiano Gasco (LNI Sulcis)
8 - Marco Cuccu (Sport Club Sardinia)
9 - Calvin Pes (Sport Club Sardinia)
I primi due qualificati, Silvia Macheri e Andrea Podda, hanno poi preso parte alla conferenza stampa presieduta da Bruno Troublé ("inventore” della Louis Vuitton Cup) assieme agli skipper del Trophy, che per la cronaca erano Craig Sattertwaithe per Teamorigin, Cameron Appleton per Artemis, Ed Baird per Luna Rossa, Sebastien Col per All4one, Bertrand Pacé per Aleph, Francesco Bruni per Azzurra, Gavin Brady per Mascalzone Latino.
Open Bic
Dopo la qualificazione abbiamo fatto alcune domande ai protagonisti di questa prima serie di regate. Tutti e tre provengono dal sud Sardegna e corrono per la Lega Navale Italiana, rispettivamente di Cagliari (Silvia), Villasimius (Davide) e del Sulcis (Andrea). Ecco cosa ci hanno risposto.

1. Voi dell'Open BIC in Sardegna dopo Quartu e Villasimius siete ormai un bel gruppo, piuttosto affiatato. Dopo questa occasione lo sarete ancora di più. Come hai vissuto questa qualificazione del Vuitton trophy e cosa ne pensi della manifestazione?

2. Hai fatto una conferenza stampa con i bigs della vela mondiale e della Vuitton, qual è il tuo velista preferito, a cui ti ispiri e con cui vorresti navigare un giorno?
3. Questa qualificazione è frutto del tuo impegno e del lavoro di chi ti sta vicino, chi vorresti ringraziare?
Open Bic
Le risposte di... Silvia Acheri (LNI Cagliari), prima classificata:

1) Ormai siamo un bel gruppo. La qualificazione è stata una bella sorpresa perchè sinceramente non speravo in un primo posto, è stata una regata bellissima. La manifestazione era ben organizzata.

2) Penso che tutti i bigs siano bravissimi ma in particolare il mio preferito è Francesco Bruni, e tra i velisti direi Andrea Podda!

3) Sicuramente vorrei ringraziare chi mi ha permesso di partecipare a questo evento meraviglioso cioè la Lega Navale di Villasimius, e i miei allenatori: Aldo Gamboni, il mio istruttore di Open Bic, e Roberto Congiu ed Elisa Marica, i miei istruttori di Optimist. Vorrei ringaziarli per quello che mi hanno insegnato e che mi insegnano tutt'ora.
Open Bic
Le risposte di... Andrea Podda (LNI Sulcis), secondo classificato:

1) È stata una bella qualificazione, abbiamo conosciuto meglio i "nostri colleghi" di Quartu e Villasimius e abbiamo fatto amicizia con i ragazzi di Palau. È stata una qualificazione combattuta, su tre gare sono arrivato una volta quinto e nella seconda e nella terza prova secondo. Per quanto riguarda la manifestazione é stata molto bella, con una buona organizzazione ma mi aspettavo più pubblico.

2) I velisti a cui mi ispiro e con cui mi piacerebbe navigare che ho incontrato nella conferenza sono: Francesco Bruni, Bertand Pacè e Silvia Acheri.

3) Vorrei ringraziare la LNI Sulcis, i miei istruttori Tore e Francesca che mi hanno seguito da quando avevo 6 anni e che mi hanno insegnato tutto quello che so e i miei genitori che mi hanno permesso di partecipare.
Le risposte di... Davide Gerina (LNI Villasimius), terzo classificato:

1) Io spero di andare sempre piu avanti con questo gruppo e di essere sempre più uniti. Sono felicissimo di essermi classificato, e di aver partecipato a questa grande manifestazione....

2) Sono tutti dei grandi e un domani spero di essere uno come loro... Però se proprio devo scegliere sceglierei Francesco Bruni di AZZURRA e vorrei un giorno navigare con lui.

3) In primis vorrei ringraziare il mio istruttore ALDO GAMBONI "che mi sopporta tantissimo" :-) e poi i miei genitori che sono disponibili a portarmi ovunque! Grazie!

totale foto:  123  |  pagine:  |  1  |  2  |  3    |  pag. seguente  
Inserisci un commento, grazie! - versione beta
Eventuali commenti offensivi o inopportuni saranno rimossi. N.B. L'indirizzo ip degli autori dei commenti viene memorizzato


Inserimento nuovi commenti disattivato per questa pagina - Leggi i commenti già inseriti


n.Data/OraAutoreCommento