J24 - Capitana
   torna indietro
L'equipaggio di Capitana
Foto equipaggio Capitana - Tore Turco, timoniere
Salvatore
Turco
timoniere
Foto equipaggio Capitana - Gianni Masala, tailer
Gianni
Masala
tailer
Foto equipaggio Capitana - Massimo Michelotto, tailer
Massimo
Michelotto
tailer
Foto equipaggio Capitana - Massimo Saitta, prodiere
Massimo
Saitta
prodiere
Foto equipaggio Capitana - Marcello Cancedda, centrale
Marcello
Cancedda
centrale
Foto equipaggio Capitana - Francesca melis, centrale
Francesca
Melis
centrale
Foto equipaggio Capitana - Giovanni Vincis, centrale
Giovanni
Vincis
centrale
Foto equipaggio Capitana - Franco Milia, centrale
Franco
Milia
centrale
Capitana - La storia - 2001-2007

Foto equipaggio CapitanaIl nucleo iniziale dell'equipaggio formato dai tre co-armatori Tore Turco, Gianni Masala e Filippo Ligas che coprono anche i ruoli chiave di timoniere, tailer e prodiere. Il resto dell'equipaggio ruota e di volta in volta vediamo su Capitana nomi nuovi e sempre diversi come quelli di Massimo Michelotto, Marco Raspa, Marcello Cancedda, Roberto Spinelli, Nanni Barlini, Franco Milia e Guido Perrotti (ora hobiecatter) e con gli innesti dei giovani Francesca Melis e Alessandro Saitta, provenienti dalla Scuola Vela della LNI Porto Pino. In seguito si ha il gemellaggio con gli amici dell'Este 24 Bogarì, Alessandro Picciau, Cicci Meloni, Sergio Simeoni e Daniela Piras che nella stagione 2002/2003 regatano spesso a bordo di Capitana. La storia recente vede l'ingresso di Giovanni Vincis fra i membri stabili dell'equipaggio e un nuovo, unico sponsor, Electrolux Professional (Smeralda - Vi.Di) che sostiene Capitana nel suo attuale percorso agonistico.
Inizia a regatare nel 2001 e da allora sempre presente nel circuito sardo J24.

2001 - Tra risultati alterni Capitana partecipa alle tappe del Criterium Sardo J24 di Marina di Capitana (9° class.), Cagliari (12°class.), Olbia (8°class.), Porto Rotondo (7° class.) per poi concludere la stagione partecipando alla prima Tiscali Cup, evento velico organizzato dal Sandalion Mare Club e dall'Internet Company Tiscali.

2002 - Il 2002 si apre con la prima manche del circuito J24 a Cannigione (14°class.), prosegue ad Oristano (16° class.) e si interrompe per dare spazio alla seconda Tiscali Cup, che ha raggiunto tutti in numeri delle grandi manifestazioni sportive, con la partecipazione di oltre 250 imbarcazioni e che oltre ad essere un grande evento mediatico si conferma campo di battaglia, oltre che per le innumerevoli imbarcazioni che gareggiano nella categoria IMS, anche per i 16 J24 che affrontandosi ad armi pari (costruiti tutti secondo gli stessi criteri con misure e materiali pressochè identici) prevalgono l'uno sull'altro solo ed esclusivamente per la bravura degli equipaggi. Capitana conclude con un piazzamento a metà classifica (8° class.). La flotta J riprende la sua attività a Marina di Capitana con il Campionato Sardo, in cui vengono designati alla fine di tre prove secche il campioni regionali, e la nostra imbarcazione conclude con un non esaltante 16mo posto sui 20 concorrenti iscritti. La Lega Navale sez. di Porto Pino, in collaborazione col C.N.Portoscuso, organizza tra dicembre 2002 e gennaio 2003 una tappa del circuito J24 nelle acque antistanti Portoscuso, in cui Capitana riesce ad ottenere un buon 3° posto in una prova, ma conclude la tappa all'8° posto. Nonostante la splendida accoglienza (a detta dei partecipanti) riservata ai regatanti dai due circoli organizzatori, il maltempo impedisce agli equipaggi di portare a termine tutte le 15 prove previste.

2003 - Si apre con la tappa di Olbia, che relega Capitana al penultimo posto (15° class.) a causa di due OCS. Segue un altro buon ottavo posto nella tappa organizzata a metà maggio dallo Sporting Club Portisco. Nel 2003 il Campionato Sardo viene organizzato dallo Yacht Club Porto Rotondo in Concomitanza con il Campionato Italiano ed il Campionato Europeo, entrambi Open.Capitana partecipa a tutte e tre le manifestazioni e grazie ai nuovi sponsor, aggiuntisi alla Saunier Duval, quali Città di Carbonia ed Alice Surgelati, compra un nuovo gioco di vele che finalmente le permettono di regatare allo stesso livello delle altre imbarcazioni. Sembra un'altra barca, commenterà l'equipaggio dopo le prime prove. Infatti, nonostante il risultato finale (54° all'italiano e 60° all'europeo) alla prima esperienza internazionale l'equipaggio sembra essere sempre più affiatato e inizia a raccogliere i primi frutti di un percorso ancora breve, ma intenso, compiuto in questi due anni. Per il terzo anno consecutivo partecipa alla Tiscali Cup, stavolta però decidiamo di misurarci con le imbarcazioni iscritte in classe IMS, essendo il J un'imbarcazione tutt'altro che priva di mezzi per farlo, e nonostante qualche iniziale problema burocratico, la nostra scelta sembra darci ragione: la partecipazione dell classe J in questa edizione non è paragonabile a quella degli anni passati, mentre noi ci troviamo a sfidarci con equipaggi decisamente agguerriti tra loro, che forse sottovalutano le possibilità del J24 in una categoria come l'IMS. Al termine delle tre giornate la nostra posizione in classifica generale è quinti, ma siamo primi nella nostra categoria. Capitana torna nel Sulcis, per partecipare alla Pan Di Zucchero, classica regata organizzata dal CN Portoscuso, in cui consegue un buon terzo posto.

2004 - Approfittando del fatto che la prima tappa del circuito J24 2004 si sarebbe svolta a Cagliari e soddisfatti del buon risultato alla Tiscali Cup, decidiamo di partecipare al Campionato Invernale ma dopo la prima giornata (4°class.) il maestrale e problemi legati agli impegni dell'equipaggio ci costringono a rinunciare. Durante la tappa di Cagliari del circuito J otteniamo per la prima volta, con immensa gioia, il primo posto in una prova.Concludiamo noni,su 23 imbarcazioni. Infine è la volta di Oristano dove la nostra posizione in classifica generale rimane pressochè invariata. A settembre partecipiamo alla Tiscali Cup 2004

2005 - In preparazione

2006 - In preparazione