PDF: sollecito pagamenti 2014 da noi ricevuto da parte del Comune di Sant'Anna Arresi

intestazione comunicazione presidente

Si avvisano gentilmente tutti i soci che tramite la nostra Sezione hanno inoltrato richiesta per il rilascio della concessione per l'occupazione di posto barca nel canale di Porto Pino, che l'Amministrazione Comunale ha richiesto il pagamento delle competenti tariffe stagionali e/o annuali, entro 7 giorni dalla presente (vedi comunicazione scaricabile del 30.06.2014, prot. 5835).
L'avvenuto pagamento dovrà essere comunicato all'Amministrazione Comunale (Ufficio Tecnico) e, per conoscenza, al Presidente della Sezione, fornendo gli estremi del Bonifico esclusivamente tramite mail all'indirizzo mauro.tolu@tiscali.it.
Nel rispetto dell'art. 3, comma 2 del "REGOLAMENTO ALLO STATUTO" (1), si prega di dare alla presente il massimo riguardo e la più grande diffusione.
Ricordando che le tariffe agevolate concesse alla nostra Sezione sono le stesse concesse ai residenti, di seguito si riporta il tariffario ormeggio 2014 e gli estremi per il pagamento:

tariffe ormeggio 2014

Vale la pena ricordare che le agevolazioni per il posteggio dell'auto entreranno in vigore solo quando tutti i soci diportisti avranno corrisposto la Tariffa d'ormeggio, in quanto solo allora sarà possibile compilare l'elenco dei beneficiari da consegnare ai responsabili della sosta.

Colgo l'occasione per inviare cordiali saluti e augurare una felice estate.

    Il Presidente
     Dott. Mauro Tolu

P.S.
Ancora una volta, da "voci di corridoio", vengo a sapere che alcuni soci incitano i diportisti, soci e non soci, a non corrispondere quanto richiesto dall'Amministrazione comunale per la concessione del posto barca, arrivando, addirittura, ad insultare pesantemente coloro che, correttamente, hanno giÓ provveduto a pagare la competente tariffa d'ormeggio.
Ho subito provveduto a consultare il Consiglio Direttivo, che Ŕ giunto alla conclusione che, come tante altre volte, si tratta certamente di voci messe in giro appositamente per denigrare la nostra Sezione.
Poichè Tutti noi sappiamo che, come giÓ comunicatoVi nella mia mail del 12.06.2014:

1. le norme della LNI sono abbastanza precise e richiedono che qualunque protesta segua sempre la via gerarchica;
2. nello svolgimento delle sue attività, la L.N.I. opera di concerto con le amministrazioni pubbliche centrali e periferiche;
3. Ŕ compito del Presidente mantenere i contatti con le Autorità locali;
4. Ŕ a noi richiesta la massima collaborazione con le Amministrazioni pubbliche;
rimango fermamente convinto della correttezza di tutti i soci e certo che mai potrebbero assumere atteggiamenti lesivi dell'immagine della Sezione e degli interessi di tutti i diportisti.

È comunque mio dovere far presente che, nel caso di dissensi e prese di posizione difformi dalla linea assunta dalla Sezione, il dissidente dovrÓ manifestare pubblicamente che il suo "dissenso" è esternato esclusivamente a titolo personale e non corrisponde alla linea della LNI SULCIS, che rimane esclusivamente quella del CD regolarmente eletto, espressa in rappresentanza dei soci.
È evidente che, per il dissidente, il dissociarsi comporta la perdita dei benefici concessi ai diportisti dall'Amministrazione Comunale e potrebbe costituire violazione dell'art. 5 dello Statuto e dell'art. 8 del Regolamento allo Statuto e, pertanto, passibile di azione disciplinare.

    Il Presidente
     Dott. Mauro Tolu


(1) - I Soci della Lega Navale Italiana, nei loro rapporti interpersonali, devono assumere come codice di comportamento lo spirito generoso e leale degli uomini di mare, il tratto cortese e il mutuo rispetto. Essi devono improntare a cordialitÓ i rapporti con la Dirigenza della propria struttura periferica


spacer